Ed è come se l’Universo ti ascoltasse

La nostra vita è fatta di luoghi, di ricordi, di emozioni. Lo stesso posto può essere scialbo e insulso per una persona ma assolutamente speciale per qualcun altro. Come il bello è negli occhi di chi guarda, così anche i luoghi sono speciali perché noi vi associamo ricordi, sensazioni, momenti. Non importa che tutto questo sia razionale. Non importa che il tutto avvenga lo stesso giorno. Un posto del cuore può essere tale anche solo se immaginato, o vissuto in diversi momenti, a più riprese. Oppure può essere speciale proprio perché non ancora vissuto e rappresentare un pensiero felice. Una proiezione verso il futuro.

Può essere un paesaggio di montagna. Una spiaggia. Un porticciolo. Un ristorantino in una piazzetta. Una barca. Un luogo di lavoro. Un’esperienza.

La mente fa tutto il resto. Condisce con dolcezza. Rimuove il superfluo. Colora. Dilata il tempo e riduce lo spazio. Fissa, incide, marchia a fuoco nella nostra memoria o nella nostra immaginazione.

E così, inevitabilmente, siamo portati a cercare quel posto o a tornarvi nella speranza di rivivere quel momento per come lo ricordiamo o per come lo abbiamo sognato.

Ma il segreto forse è proprio quello di non aspettare, di cogliere l’attimo, di tuffarsi, di partire senza sapere dove, prima che la realtà sopraggiunga a svegliarci o prima che i nostri ricordi sbiadiscano.

Senza far passare troppo tempo. Troppa vita. Senza scuse. Senza paure

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...