Bis in Idem

20140502-224719.jpg

Oggi sono tornato ufficialmente da Bis, a Borgo Pio. In poco tempo Laura e Marina hanno realizzato un piccolo miracolo.
Nella primavera dell’anno scorso Bis era un timido angolino in cui si faceva cucina biologica espressa, dove le persone entravano esitanti attratti da un’estetica che “sa di buono” e restavano inchiodati da sapori, profumi e cortesia.
Una scommessa nella Roma assediata da turisti mordi e fuggi.

Oggi Bis è una bella realtà, fatta di rapporti quotidiani strutturati e genuini. Di simpatia e attenzione al singolo cliente (così rara oramai che è difficile anche descriverla). Ma anche di convenzioni con gli uffici e partnership con importanti griffe con sede a Roma. Alcune di queste hanno compreso che la qualità, prima ancora che nel prodotto offerto, parte da quello che mangiano i suoi dipendenti.

Ma veniamo al locale. Intanto il colore. Un tenue verde ti accoglie e ti circonda tra piante e intonaco. Il tutto sormontato da un bel tetto di travi e mattoni a vista.
Poi le persone. Lingue e culture si mescolano in un ambiente semplice e accogliente.

20140502-223552.jpg

Nella cucina, tutta a vista, si possono ammirare Andrea, occhi azzurri ed esperienza internazionale, e la bionda Solomìa, che dall’Ucraina ha portato in Italia il suo talento.
Io dico che le persone fanno la fila anche solo per vederli cucinare.

Alla cassa, e nn solo, Laura e Marina, due ragazze squisite che sono riuscite a rimanere fedeli a se stesse pur imparando a districarsi tra i mille problemi che questa avventura ha presentato loro.

Jolly Manuela, forse la più giovane. Il suo cappellone nero da chef nn riesce a nascondere alcune ciocche di capelli color Bis e un carattere bello tosto e determinato.
Una risorsa preziosa.

20140502-223329.jpg

Questa volta nn parlerò delle cose buonissime che ho assaggiato e neppure quel “ben-di-Dio” che ho visto passarmi davanti perché nn mi considero sufficientemente bravo da dipingere quel paradiso.
Dico solo che se la prima volta (leggi qui) sono stato letteralmente preso per la gola e forse non ho dato il giusto peso al contesto in cui mi trovavo posso dire che il gruppo di persone che ho conosciuto oggi è buono nn meno di quello che ho mangiato.
Ed era tutto squisito.
Quindi, se ancora nn siete andati a provarlo (si trova a via Vitelleschi 38/40, a 5 minuti da via della Conciliazione) è ora che vi diate una mossa! Parlare di Bis come di un posto solo in cui si mangia è stupido e riduttivo.

Una menzione speciale per Simona, che nn ho conosciuto perché era andata via e per super Marina che nn era di turno.
Un grazie di cuore a Laura, splendida padrona di casa e a Quartopianosenzascensore, per avermi fatto conoscere questa meraviglia.
ToMeTooYou, ci sei mancata.

2 thoughts on “Bis in Idem

  1. aahhh che bei ricordi!!! 🙂
    e che voglia che m hai messo di tornare e di vederci tutti li, as usual!
    la piccola impresa centrale si è dunque io ingrandita…la qualità ha preso piede, ne sono davvero felice!! e si, cari lettori che di qui passate, andate fiduciosi e numerosi : D

    • Devi vedere quanto sono affiatati e organizzati! Se dovessero fare “Cucine da sogno” verrebbero certo presi come punto di riferimento! Vi aspettiamo! E la Dissennatrice cresce!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...